Roma, indagato anche Salvatore Romeo con l’accusa di abuso d’ufficio

Anche Salvatore Romeo, l’ex capo della segreteria del sindaco di Roma Virginia Raggi, è indagato per concorso in abuso d’ufficio.  A conferma di ciò, la Procura della capitale ha notificato a Romeo un invito a comparire per essere interrogato dai magistrati. Chiariamo che non si specifica nell’atto a quale tipo di provvedimento ci si riferisca per l’accusa all’ex funzionario, che è accusato di abuso d’ufficio.

Nel corso dell’interrogatorio che avverrà domani, probabilmente i giudici chiederanno dei chiarimenti a Romeo anche per quanto riguarda la faccenda della polizza sulla vita intestata al sindaco di Roma Virginia Raggi e della quale, sempre a detta della stessa, il sindaco ignorava l’esistenza. Il 26 gennaio del 2016 infatti l’allora consigliere comunale Romeo aveva indicato Virginia Raggi come beneficiaria di una assicurazione sulla vita per cui la Raggi, in caso di morte di Romeo, avrebbe incassato 30mila euro. 

I magistrati hanno sostenuto che nessun reato si profila per questa situazione, e Romeo l’aveva definito “forme di investimento, non eccessivamente rischiose, più o meno remunerative”.
Infine, si dovrà attendere ancora per l’interrogatorio dell’ex braccio destro della Raggi, Raffaele Marra, indagato per abuso d’ufficio assieme al sindaco di Roma per la nomina del fratello Renato come capo del dipartimento di Turismo.