Sanremo: si suicida Piero Perullo, musicista dei ‘Ladri in carrozzella’

Aveva fatto della disabilità il suo punto di forza, ma la musica e la notorietà non sono bastate a sanare il male che si annidava nel suo animo, così, ieri mattina Piero Perullo, storico percussionista dei ‘Ladri in carrozzella‘, è stato trovato impiccato nel bagno della casa dei suoi zii, un punto d’appoggio prima di viaggiare in direzione Sanremo per salire, per la prima volta, sul palco dell’Ariston. Sul suo decesso sta indagando il nucleo dei carabinieri di Velletri, il magistrato ha anche disposto un autopsia sul cadavere che verrà effettuata domani.

Perullo era diventato disabile in seguito ad un incidente stradale ai Castelli Romani, in seguito al quale aveva trovato conforto nella musica. Nel 2006 si era unito al gruppo ‘Ladri in carrozzella’ e per quattro anni aveva girato in tour per le maggiori città italiane facendosi apprezzare per la qualità delle sue percussioni. La notizia della sua morte ha sconvolto tutti i membri del gruppo, ciò nonostante la band parteciperà a Sanremo questo sabato e cercherà di dare il meglio per ricordare il collega appena scomparso. Così lo ha ricordato Paolo Falessi (uno dei fondatori del gruppo): “Era un uomo straordinario, nonostante soffrisse molto a livello fisico, con dolori molto violenti, era sempre positivo, gioioso, amava stare con gli amici, divertirsi, suonare i suoi strumenti, ci dava sempre coraggio a tutti, andremo a Sanremo sabato prossimo con il gruppo laboratorio”.