Si schianta contro un taxi e muore a 28 anni. Gli amici lo ricordano su Facebook

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:43

E’ morto in una maniera tremenda, in un incidente automobilistico, schiantandosi contro un taxi: parliamo di Gabriele Simonacci, il barman di 28 anni morto domenica a Roma, lasciando una neonata, Sofia, venuta alla luce giusto due giorni prima dell’incidente.

Una tragedia nella tragedia, cui gli amici e i due soci del pub Argot di via dei Cappellari dove Gabriele lavorava, vogliono reagire, e lo dimostrano con un lungo post su Facebook:

“In questi momenti la cosa più difficile è trovare la forza di capire da dove ricominciare a vivere, un motivo per alzarsi la mattina, perché andare a dormire, trovare un senso ad ogni singolo gesto quotidiano”.

“Dobbiamo partire da Tutto l’Amore che Gabriele ha dimostrato e infuso nella sua vita, che dovrà ritornare alla sua famiglia ed a tutti noi ma dovrà darci la forza di ricominciare. Il nostro compito è la nostra forza oggi è quella di portare avanti i suoi sogni, prendersi cura della piccola Sofia, di Mariateresa e della sua Famiglia, far risplendere Argot a tale punto che brilli fin lassú, perché se è vero che ci sta guardando non possiamo deluderlo ma altresì renderlo Fiero di averci scelto nella sua vita”, hanno scritto nel lungo post che si conclude con l’annuncio della riapertura del pub.

Sempre attraverso Facebook, è stato poi annunciato l’orario del funerale (giovedì 9 alle 14 nella chiesa di San Pio X in piazza della Balduina) e un invito a chi vuole dare una mano alla sua sfortunata famiglia:

Gabry avrebbe preferito al posto dei fiori un pensiero per Sofia Simonacci che può essere effettuato al seguente indirizzo Iban:
IT82W0200805059000401400564
Intestato al nonno Cesare Simonacci
Causale: “Un pensiero per Sofia”

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!