11 Febbraio 2017: si festeggia Nostra Signora di Lourdes

L’11 Febbraio la Chiesa Cattolica venera Nostra Signora di Lourdes, o più semplicemente la Madonna di Lourdes, dal nome della cittadina francese nel cui territorio, tra l’11 Febbraio e il 16 Luglio 1858, la quattordicenne Bernadette Soubirous (Santa Bernadette), riferì di aver assistito ad almeno 18 apparizioni di una «bella Signora», in una grotta poco distante dal sobborgo di Massabielle, vicino al fiume Gave.

La data di oggi ci ricorda delle apparizioni mariane più famose della storia.

Secondo i racconti della pastorella, la Beata Vergine Maria le appariva«biancovestita, col capo coperto di un velo scendente sulle spalle, i fianchi cinti d’una fascia azzurra, i piedi nudi baciati da rose olezzanti».

Nella prima apparizione la Madonna insegnò alla fanciulla a far bene il segno della croce e a recitare il Rosario; il secondo giorno Bernadette, sospettando una trappola del demonio, gettò acqua santa in direzione della Signora; il terzo giorno Maria Immacolata ordinò a Bernadette di ritornare alla grotta altre quindici volte, dopo le quali si manifestò dicendole in dialetto locale «Que soy era Immaculada Councepciou» (“Io sono l’Immacolata Concezione”), indicandole altresì il punto dove scavare per trovare la sorgente d’acqua prodigiosa.

La notizia delle apparizioni ben presto si diffuse in tutta la Francia e anche all’estero.

In un’epoca in cui il dibattito sulla laicità dello Stato francese, il racconto delle apparizioni infiammò la battaglia già in atto tra laici e cattolici.

Gli scettici ritennero che Bernadette fosse una visionaria, un’invasata, ma i medici assicurarono che la piccola veggente non fosse una malata di mente; altri pensarono che si trattasse di un evento organizzato a scopi economici.

Ad ogni modo in breve tempo i devoti edificarono un imponente santuario ancora oggi meta di migliaia di pellegrini, che giungono alla basilica per adorare Maria Madre di Dio e invocare la sua intercessione.

L’acqua scaturita all’interno della grotta opera guarigioni prodigiose; gli ammalati vi vengono immersi e molti miracolosamente guariscono.

Secondo la Chiesa, i miracoli e le guarigioni sono segni della provvidenza divina, funzionali alla conversione e alla fede e non alla semplice risoluzione di problemi di salute.

MDM