Da quest’anno la Cannabis terapeutica verrà prodotta in Italia

Dopo lunghe attese il primo passo verso la produzione della Cannabis in Italia sembra finalmente giunto. La produzione della Cannabis italiana sarà effettuata dallo stabilimento chimico militare di Firenze. Si tratta di una varietà particolare, la FM2, il cui scopo è esclusivamente terapeutico e la cui composizione è in tutto e per tutto simile al Bediol (farmaco a base di cannabis prodotto in Olanda): i principi attivi presenti, THC e CBD, avranno le rispettive percentuali tra il  5 e l’8% e tra il 7 ed il 12 %.

Sarà lo stesso stabilimento chimico a fornire le farmacie con le prime scorte che in un primo periodo si attesteranno sui 20 chilogrammi e che entro fine anno giungeranno ai 100 chili. La quantità promessa sembra non accontentare i pazienti, la richiesta di trattamenti terapeutici a base di Cannabis, infatti, supera di gran lunga le scorte previste, ma Antonio Medica, direttore dello stabilimento, rassicura i pazienti dicendo loro che si tratta di un periodo iniziale e che in un primo momento per supplire alle scorte mancanti continuerà l’importazione del Bediol dall‘Olanda, anche se in futuro si spera di diventare totalmente indipendenti dalle importazioni.

Per quanto riguarda il prezzo di mercato, il direttore ha spiegato che il prodotto verrà venduto alle farmacie a 6,88 euro al grammo, a cui vanno applicati l’Iva ed il raddoppio prezzo vendita obbligatorio, il che porta il prezzo di vendita a 15 euro circa.