Donald Trump: “Onu ingiusta con Israele”

“Respingiamo le azioni unilaterali e ingiuste da parte dell’Onu nei confronti di Israele”. Non le manda a dire il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e ribadisce il legame tra gli USA e Israele, definito dallo stesso tycoon “indistruttibile”.

Durante la conferenza stampa alla Casa Bianca al termine dell’incontro con il premier Benyamin Netanhyahu, Donald Trump ha ribadito che le Nazioni Unite “hanno trattato Israele in modo ingiusto”.

Donald Trump ha sottolineato l’ottimo rapporto che lega Stati Uniti e Israele, definito “un caro alleato, simbolo di resilienza contro l’oppressione e di sopravvivenza di fronte al genocidio”.

Trump ha accolto Netahhyahu alla Casa Bianca insieme alla first lady Melania, per quello che è stato il primo incontro tra i due leader dall’insediamento di Trump alla presidenza. Una visita da molti definita “cruciale” per i rapporti tra i due Paesi, anche se accade in un momento di particolare confusione dopo le dimissioni del consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn, che su richiesta di Donald Trump ha lasciato l’incarico di consigliere per la sicurezza nazionale. Flynn, infatti, non sarebbe stato trasparente in merito a telefonate avute con l’ambasciatore russo in Usa, con cui ha parlato anche di sanzioni (cosa pubblicamente negata in precedenza).