Roma, 17enne moldava si getta dal palazzo: gravissima. Si indaga sulle cause

E’ partita da Orvieto con la precisa intenzione di raggiungere Roma, quando avrebbe dovuto essere a scuola; quindi è salita sul settimo piano di un palazzo e si è gettata giù. Adesso lotta fra la vita e la morte L.C., 17enne moldava di Orvieto, che è stata trovata incosciente e distesa sul pavimento di un cortile interno ad un palazzo della capitale. La ragazza è stata trovata da un inquilino, nel quartiere Nomentane. Il rumore dell’impatto del corpo è stato sentito da diverse persone, che hanno chiamato la ragazza, la quale non dava segni di vita.

Con l’aiuto del portiere, gli inquilini sono entrati nel cortile ed hanno chiamato i soccorsi. Ora i medici stanno cercando di fermare le emorragie e di stabilizzarne le condizioni, la prognosi è riservata e la ragazza sta seriamente rischiando la vita. I medici del 118 e la polizia di Stato sono giunti sul luogo del fatto per cercare di ricostruire l’accaduto. Una borsa grigia ed un gubbino rosso della giovane sono stati trovati sul bordo del terrazzo che si trova al settimo piano, e dal quale la ragazza sarebbe precipitata.

Rimane l’ipotesi del gesto volontario, avvalorato dalla testimonianza dei genitori che hanno detto che la ragazza era più fragile negli ultimi tempi, ma per ora non si esclude nessuna ipotesi. La polizia sta sentendo diversi inquilini per capire come la ragazza sia riuscita a salire al settimo piano, se conoscesse qualcuno.