Roma, scuola media indice ‘Gran Ballo in epoca fascista’: è polemica. Evento cancellato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:24

Doveva essere, negli intenti dei promotori, un’iniziativa culturale finalizzata all’approfondimento di una determinata epoca della nostra storia recente. Invece la questione è finita sul tavolo dell’ufficio scolastico regionale, che ha richiesto chiarimenti circa quello che era stato intitolato: “Il gran ballo in epoca fascista“.

Ad accendere la miccia sono stati i genitori di alcuni studenti dell’istituto G. Alessi di via Flaminia, a Roma. Secondo quanto disposto dalla preside dell’Istituto, Anna Maria Altieri, con una circolare distribuita all’interno della scuola, il “progetto storico” era stato “finanziato dall’ufficio scolastico regionale per il Lazio, nell’ambito dell’iniziativa triennale ‘azioni innovative per la definizione degli obiettivi di miglioramento della scuola”. Un ballo, dunque, al quale avrebbero dovuto partecipare gli alunni delle seconde e delle terze ma che in molti hanno deciso di boicottare per protesta.

Così, l’ufficio scolastico regionale ha inviato una nota alla dirigente dell’istituto: “Il progetto presentato non faceva menzione alcuna di balli a tema”, fanno sapere. Ora la preside ha raddrizzato il tiro. Con una circolare, infatti, chiarito i termini della questione: “si precisa che lo scopo dell’iniziativa ivi promossa, non è quello di rivalutare un’epoca su cui la storia e il popolo italiano hanno già espresso chiaramente la loro indiscutibile condanna, ma quello di promuovere un’iniziativa di valore culturale, nell’ambito di un progetto di ricerca storica approvato dal Miur. In ogni caso, al fine di evitare fraintendimenti, si ritiene opportuno sospendere la realizzazione del ballo con ambientazione d’epoca”. Ballo annullato, dunque. Per il momento qualunque tipo di approccio alla tematica interessata che non sia quello di una critica serrata del fascismo pare essere pressoché impossibile da portare a termine.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!