Starbucks sbarca in Italia: primi punti vendita a Milano e Roma (ma dal 2018)

Si comincia con Milano, per poi aprire anche a Roma. E successivamente si vedrà. L’annuncio è di quelli importanti: Starbucks è pronta a sbarcare nel nostro Paese. Ad annunciarlo è l’imprenditore bergamasco Antonio Percassi: sarà proprio lui a curare l’arrivo in Italia del colosso americano della caffetteria.

Durante una conferenza stampa tenutasi a Milano, dove il gruppo San Pellegrino ha presentato il progetto del nuovo stabilimento, Percassi ha dato l’annuncio ufficiale dell’arrivo di Starbucks nel nostro paese. “Puntiamo ad aprire 200/300 punti vendita in tutta Italia, pensiamo che nel mercato possa starci”, ha detto Percassi, aggiungendo che il primo punto vendita verrà inaugurato proprio nel capoluogo lombardo.

In seguito, ha spiegato Percassi, si provvederà ad aprirne uno anche a Roma. “Apriremo a Milano in piazza Cordusio nell’ex stabile delle Poste, il prossimo anno, nel 2018 dopo giugno – ha spiegato l’imprenditore bergamasco – perchè stiamo facendo una cosa importante. Dopo una settimana dall’inaugurazione dovrebbero aprire altri 4-5 punti vendita tra Roma e Milano”.

“Saranno i primi ad essere aperti ma noi puntiamo su un buono sviluppo – ha poi aggiunto Antonio Percassi – con l’obiettivo di aprire in tutta Italia nell’arco di tempo di 5-6 anni, se il mercato risponderà bene”. C’è molta attesa, quindi, per l’arrivo di Starbucks in Italia.