Trump contro l’Intelligente: “Danno informazioni private ai media come se fossero caramelle”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

Nsa ed Fbi non dovrebbero interferire nelle nostre politiche” ha sostenuto il presidente americano Donald Trump. Trump è arrabbiato per la fuga di notizie che l’intelligence sta dispensando a destra e manca ai giornali, nonostante si tratti di informazioni non verificate ed estremamente delicate. Ma è chiaro l’intento di mettere i bastoni fra le ruote al Presidente, anziché pensare al bene del Paese.

Trump ha parlato di “informazioni illegalmente date al New York Times e al Washington Post”. “Una situazione molto grave, un vero scandalo che informazioni segrete vengano date in maniera illegale dall’intelligence come caramelle. Davvero anti-americano” ha commentato. Trump ha sostenuto che l’accusa “senza senso di una ‘Russian connection” è un modo di coprire “i numerosi errori fatti nella campagna perdente di Hillary Clinton”.

Nel clima di maccartismo 2.0 che si sta creando negli USA, dove si diffondono notizie assolutamente non verificate (ma anche accuse molto gravi) sulla amministrazione Trump ed il fine di queste interferenze, mai viste prima d’ora, sono molto chiare, Trump non nasconde certamente la sua rabbia per un’intelligence che sembra solo impegnata a cercare di incastrare lui e i suoi collaboratori e a collaborare in maniera atipica con i giornali locali, alla ricerca di scoop scandalistici. 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!