Inghilterra: ragazza sembra incinta, ma ha un tumore che dev’essere partorito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:05

Alice, una ragazza di 20 anni che pensava di essere rimasta incinta del suo ragazzo, ha scoperto dopo ulteriori analisi che il suo utero simulava i sintomi di una gravidanza a causa di un tumore. Lo scorso giugno la ragazza ha avuto le prime nausee mattutine, così si è decisa a fare un test di gravidanza che è risultato positivo, l’esito dell’auto analisi le è stato successivamente confermato dal ginecologo e la giovane coppie, sebbene non preparata, ha cominciato a pensare alla prossima nascita.

Passano quattro settimane e Alice comincia a perdere sangue, così si rivolge al suo medico per le analisi, terrorizzata che potesse verificarsi un aborto spontaneo. I test le diedero delle buone notizie, nonostante il cospicuo sanguinamento era ancora incinta, ma qualche settimana dopo si ripresenta lo stesso problema. I medici pensano che si possa trattare di una gravidanza eptopica (quando il feto cresce nelle tube di falloppio invece che in un ovulo), ma anche questa ipotesi viene scartata.

Le successive analisi mostrano che non si trattava di una gravidanza ma di un tumore che il suo organismo percepiva come gravidanza, dopo una serie di sedute di chemio sembrava tutto rientrato ma in settembre Alice si è dovuta operare con un taglio cesareo per rimuovere il tumore che nel frattempo era diventato di un chilo.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!