Vicenza: uomo molesta bambino al cinema e viene accerchiato, ma un poliziotto lo salva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:33

Un uomo di mezz’età è stato arrestato dalla polizia nel vicentino con l’accusa di violenza sessuale ai danni di un minore. La notizia è stata diffusa dalla questura di Vicenza oggi pomeriggio, ma l’arresto si è verificato sabato pomeriggio in un cinema della città veneta: secondo quanto affermato dalla questura, l’uomo si sarebbe introdotto nella sala a film cominciato (in quel momento stavano proiettando un cartone animato) e tutto solo si è seduto accanto ad un bambino nonostante ci fossero diversi posti liberi.

Durante la proiezione l’uomo ha cominciato a toccare il piccolo, prima con il piede poi con la gamba ed infine con la mano finché la madre non si è accorta del malintenzionato ed ha cominciato ad urlare. Subito in sala si sono alzate diverse persone che hanno accerchiato l’uomo, per sua fortuna tra queste c’era un poliziotto fuori servizio che, per evitare che fosse aggredito, lo ha preso in custodia e trascinato fuori dal cinema, poco dopo una volante lo ha trasportato in centrale.

Il presunto aggressore ha negato ogni accusa, ma tutti i presenti in sala confermano la versione della donna e sul suo passato gravano anche dei precedenti per possesso di materiale pedo pornografico. In attesa del processo l’uomo è stato obbligato agli arresti domiciliari, che è stato successivamente tramutato in obbligo di firma per le 19:00 per permettergli di continuare a lavorare.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!