Il figlio di Muhammad Ali fermato all’aeroporto, ‘sei musulmano?’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:16

Incredibile episodio ai danni del figlio del leggendario pugile Muhammad Ali. Secondo quanto riferito dal suo avvocato, Muhammad Ali Jr. e la madre, nonchè seconda moglie del boxer, Khalilah Camacho-Ali, sarebbero stati fermati all’aeroporto internazionale di Fort Lauderdale-Hollywood lo scorso 7 febbraio dopo un volo proveniente dalla Giamaica. Il figlio de boxer, 44 anni, sarebbe stato interrogato per quasi due ore dal personale dell’immigrazione che, secondo quanto rivelato da Chris Mancini al Courier-Journal, gli avrebbero domandato ripetutamente, ‘da chi hai preso il tuo nome?’ e ‘sei musulmano?‘.

L’avvocato ha spiegato che i funzionari avrebbero dato seguito alla discussione dopo aver riconosciuto che era musulmano. Ali Jr. è nato a Philadelphia ed è in possesso di un passaporto valido negli Stati Uniti; inoltre non ha precedenti penali. “Questo è un oltraggio – ha dichiarato il suo legale – non so cosa stia succedendo con il decreto del presidente Trump perchè questo divieto non è basato sulla religione”.

Daniele Orlandi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!