26 Febbraio 2017: si festeggia San Faustiniano vescovo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:05

Il 26 Febbraio la Chiesa Cattolica celebra la memoria liturgica di San Faustiniano vescovo di Bologna.

Secondo l’ “Elenco renano”,  la più antica lista dei vescovi dell’archidiocesi di Bologna, datata prima del XIV secolo, Faustiniano fu il secondo vescovo del capoluogo emiliano.

Una iscrizione a caratteri gotici che si trova nella chiesa dei Santi Naborre e Felice, risalente al 1494, attesta la veridicità di questa notizia; ivi si legge infatti che San Zama fu il primo vescovo e San Faustiniano il secondo della città di Bologna.

Questo vescovo potrebbe essere identificato con il Faustinus menzionato da Sant’Atanasio vescovo di Alessandria nella “Apologia contra Arianos”, dove compare in un elenco di vescovi italiani che partecipavano al Concilio di Sardica (l’attuale Sofia in Bulgaria), nel 343.

Se si dovesse trattare dello stesso personaggio vorrebbe dire che, essendo in carica nel 343, Faustiniano non può essere morto nel 313, come sostiene la tradizione bolognese, che lo vorrebbe martire sotto Diocleziano.

Inoltre la diocesi di Bologna pare non essere sorta prima del IV secolo.

Ad ogni modo il culto del santo si diffuse a partire dal 1300; nel 1586 il cardinale Gabriele Paleotti fece traslare le sue reliquie nella cattedrale di Bologna e fissò la ricorrenza al 26 Febbraio.

MDM

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!