India: pullman con a bordo 70 fedeli precipita in una scarpata, 16 i morti

Un viaggio spirituale finisce in tragedia quando l’autista del pullman con a bordo i fedeli si schianta contro un muro e precipita in una scarpata causando diversi morti e feriti. Il terrificante incidente si è verificato questa mattina a Meghalaya, regione nord orientale dell’India.

Alle prime luci dell’ alba un pullman con a bordo 70 passeggeri diretti alla chiesa presbiteriana di Nongland per seguire il sinodo, durante il tragitto il conducente ha perso il controllo del veicolo andando ad urtare uno dei muri di cemento armato che delimitano la strada montuosa, l’urto ha fatto ribaltare il pullman che è successivamente precipitato in una scarpata intrappolando i passeggeri in un inferno di lamiere.

Sul luogo dell’incidente si sono recati i soccorsi che hanno cercato di salvare più persone possibili, il bilancio però è abbastanza duro: dei settanta passeggeri solo 4 sono illesi o feriti lievemente, 50 sono in gravi condizioni e sono stati portati in ospedale e 16 sono addirittura morti. La polizia, anch’essa intervenuta per agevolare i soccorsi e smaltire il traffico, sta analizzando la scena dell’incidente per comprenderne la dinamica, l’ipotesi più probabile è che il guidatore possa aver accusato la stanchezza perdendo per un istante il controllo del mezzo, ma gli agenti non scartano nessuna ipotesi nemmeno quella di un problema meccanico al pullman.