Scozia: Beth si ritrova cosparsa di misteriose macchie sulla pelle, i medici non ne capiscono la provenienza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56

Beth Webster è una giovane studentessa di Chimica dell’Università di Aberdeen (Scozia) che a soli 23 anni si era laureata e stava per cominciare un master per diventare una giornalista scientifica, all’improvviso, però, sulla sua pelle d’avorio accanto ai molteplici tatuaggi che raccontano i passi più importanti della sua vita sono apparse delle curiose macchie.

Tutto è cominciato poco prima dell’inizio delle lezioni, la giovane scozzese ha avvertito dei forti dolori e poi si è resa conto che erano comparse delle macchie in tutto il corpo, ma principalmente nelle gambe, nelle braccia e nell’addome. preoccupata che potesse essere qualcosa di grave si è recata all’ospedale dove il medico ha diagnosticato una rara forma di Scabbia, una malattia altamente contagiosa che l’ha costretta ad abbandonare studi, amici e parenti e a chiudersi in isolamento.

Dopo mesi di trattamenti costosi Beth ha notato che le cure non facevano effetto, così, ha deciso di richiedere un secondo parere medico, dalla visita è risultato che il motivo per cui i trattamenti affrontati non funzionavano era semplice: la diagnosi dell’ospedale era errata. A quanto pare le macchie sono causate da una grave forma di stress, si tratta infatti si una più comune psoriasi, anche se in una forma acuta, il problema insomma è stato causato dall’eccessiva pressione generata dagli impegni e le scadenza universitarie. Adesso la giovane scozzese potrà guarire, ma per farlo dovrà affrontare altre costose cure mediche e si chiede chi la risarcirà per quelle inutili fatte precedentemente.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!