Ecstasy nell’alcol: 14enne in coma, le immagini shock diffuse dalla famiglia

Sono immagini shoccanti quelle diffuse sul web da una famiglia, che mostrano un ragazzo di 14 anni in coma dopo aver miscelato alla sua bevanda l’ecstasy. si tratta di una serie di foto sconvolgenti rilasciate dalla famiglia di Ben Lee Jones allo scopo di avvertire e sensibilizzare in merito al pericolo legato al consumo delle droghe illegali. Il ragazzino, studente alla Eirias High School, è stato colpito da un malore sabato sera dopo essere uscito con gli amici a Old Colwyn nel Galles. La zia di Ben, Abbie Lee Everett, ha detto: ‘due ragazzi lo hanno dovuto portare a casa perchè non riuscivano a svegliarlo e non rispondeva. Mia sorella Hayley ha dovuto chiamare immediatamente un’ambulanza, era pietrificata e pensava che stesse per morire. E’ stato molto spaventoso anche perchè hanno detto a mia sorella che Ben avrebbe potuto riportare danni cerebrali irreversibili”.

Appena la sua famiglia lo ha visto, con un tubo in gola, ricoverato al Glan Clwyd Hospital di Rhyl è scoppiata a piangere: i medici hanno optato per il coma indotto e hanno effettuato una serie di esami che hanno evidenziato la presenza di alcol ed alti livelli di Mdma, la sostanza chimica presente nell’ecstasy, nel suo sangue. Abbie ha aggiunto: “si trovava fuori sabato sera con un gruppo di ragazzi tutti tra i 14 e i 17 anni. Hanno convinto un maggiorenne ad andare in un negozio per comprare gli alcolici, poi Ben avrebbe chiesto a qualcuno di tenere la sua bevanda prima di perdere conoscenza e infatti da quel momento non ricorda più nulla”.

Lentamente il giovane si sta riprendendo dall’incidente dopo essere uscito dall’ospedale, lo scorso lunedì e ha accettato di condividere quelle immagini online. “E’ stato fortunato a essere vivo, se non lo avessero portato a casa per tempo e mia sorella non avesse chiamato subito l’ambulanza, oggi non sarebbe qui’.

Daniele Orlandi