Surfista travolto da onda di 25 metri: “Come essere investiti da un bus”

Brutto incidente per un surfista degli Emirati Arabi. Mo Rahma, questo il suo nome, è stato travolto da una massiccia onda di 25 metri mentre cercava di cavalcarla a bordo della sua tavola, nel freddo mare invernale dell’Irlanda.

Lo sportivo ha affermato di aver avuto l’impressione d’essere colpito in pieno da un bus: “Una volta sbattuta la faccia sull’onda- ha raccontato- ho continuato a scivolare sull’acqua raschiandola col viso. Pregavo di riuscire a rallentare la corsa e di riuscire ad andare giù prima di distruggermi il labbro”.

L’incidente è avvenuto lunedì nella contea di Sligo, un lembo occidentale della costa irlandese molto noto fra i surfisti per le sue onde imponenti. Uscito illeso dalla caduta, ad ogni modo, il giovane ha continuato a cercare l’onda perfetta spinto da una scarica d’adrenalina che ha impedito di sentire alcun male.

“Mi sembra d’essere stato colpito da un bus in corsa- ha detto il giorno seguente il malcapitato -. Tutto il corpo mi fa tremendamente male. Se ci ripenso, ricordo come ogni volta che l’acqua mi colpiva avevo l’impressione d’essere preso a pugni da un pugile.”

Intanto, il video di quanto accadutogli è stato candidato al premio Wipeout of the Year, una gara nella quale vengono premiati i protagonisti delle cadute in acqua più eclatanti. Al vincitore spetta una somma di 3mila dollari.

 

A seguire il video in questione:

Giuseppe Caretta