Courmayeur: ingente valanga causa due morti e diversi feriti

Poco prima delle 13 un gruppo di arditi sciatori si stava confrontando con una discesa fuori pista in un canalone in Val di Cerny (Aosta) quando una terrificante ed improvvisa slavina li ha sommersi sotto metri di neve causando la morte di due persone e numerosi feriti. A pochi metri alcuni free riders hanno assistito alla valanga e si sono in prima persona impegnati a scavare la neve con le mani in cerca di sopravvissuti, il compito, però, era troppo gravoso per essere svolto solo da questi volontari che hanno deciso di chiamare i soccorsi.

Sul luogo della valanga, per l’esattezza Plan de la Gabba/La Visaille, sono intervenuti due elicotteri con a bordo due medici, numerose guide alpine con unità cinofile a seguito e persino la Guardia di Finanza. Ciò nonostante il compito è ben lungi dall’essere terminato, sotto la neve permangono ancora molti feriti e c’è la possibilità che possano essere trovati altri morti. Il motivo che impedisce ai soccorsi di lavorare celermente è il meteo di oggi: nei giorni scorsi ci sono state abbondanti nevicate, ma da questa mattina le temperature si sono alzate improvvisamente causando la slavina di questa mattina ed esponendo al rischio di ulteriori valanghe anche i soccorritori.

La tragedia di questa mattina a Courmayeur si aggiunge a quella di ieri in Alto Adige, dove un’altra valanga aveva causato la morte dello sciatore tedesco Patrick Unterkircher. Le improvvise variazioni climatiche di questi giorni, infatti, causano corpose valanghe e rendono pericolose le normali attività invernali.