Fiume diventa verde in Spagna: stupore per il particolare fenomeno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:58

I residenti del comune spagnolo di Seu d’Urgell, sui Pirenei catalani, non potevano credere ai loro occhi quando osservando il fiume Valira, che corre tra Andorra e la spagna, si sono accorti che era diventato completamente di colore verde brillante. Una scena simile a quella di un film dell’orrore o che potrebbe essere tratta da uno dei tre ‘Ghostbusters’, con le acque che solitamente sono trasparenti e cristalline, diventate improvvisamente di un allarmante color verde fluorescente.

Le autorità e i tecnici sono subito intervenuti per dissipare i timori che fossero state contaminate con sostanze inquinanti mentre tra la gente si diffondeva anche l’ipotesi che si trattasse di una sorta di ‘burla’ legata alle prossime celebrazioni del giorno di San Patrizio in programma il 17 marzo. E’ poi intervenuto il sindaco di Seu d’Urgell, per confermare che il fenomeno non aveva alcun legame nè con la festa irlandese nè con pericolosi agenti contaminanti. Secondo il primo cittadino Albert Batalla, la tonalità particolare della colorazione era con tutta probabilità correlata ad un qualche tipo di test effettuato nelle acque, utilizzando coloranti biodegradabili sul fiume Arinsal a nord del confine con la Spagna, le cui acqua confluiscono con il Valira.

Batalla ha aggiunto di aver parlato con i funzionari di Andorra e di aver ricevuto la conferma del fatto che il colorante non è tossico e non causa danni alla salute umana. Sembra che i test siano stati limitati al fiume Arinsal, ma il colorante è poi finito a valle, ha sottolineato il sindaco aggiungendo che nelle prossime ore dovrebbe scomparire. Il ministero della Salute di Andorra ha anche diffuso un avviso per informare le persone del fatto che il colore viene utilizzato proprio per delimitare quelle aree che potrebbero potenzialmente essere soggette a reale contaminazione e che dunque la colorazione del fiume è sicura sia per le persone che per l’ambiente. Intanto nelle ultime ore sui social sono comparse decine di fotografie che mostrano il particolare fenomeno.

Daniele Orlandi