Sassari, trovata morta in un campo Angela Ortu, la 46enne scomparsa dal 25 febbraio

Alla fine ogni speranza di ritrovare viva Angela Ortu è svanita nel nulla. La 46enne di Li Punti, in provincia di Sassari, si era allontanata da casa nel pomeriggio del 25 febbraio scorso. La donna indossava ‘un pellicciotto nero con cappuccio una tuta da ginnastica viola e un paio di scarpe da ginnastica nere’, come aveva detto la figlia che si era prodigata nel lanciare il messaggio della scomparsa per cercare di trovare la madre.

Il suo corpo è stato trovato in un campo nel primo pomeriggio di ieri. Il ritrovamento è stato effettuato dai Vigili del fuoco che hanno trovato il corpo di Angela in un campo che si trova fuori dalla periferia di Li Punti. La donna, come aveva scritto su Facebook la figlia, aveva lasciato il cellulare a casa, ed era ‘uscita con 50 euro e si è portata dietro dei farmaci’. 

Per cercare la povera Angela si era mobilitato tutto il paesino. Decine di persone, parenti ed amici ma anche volontari, avevano collaborato alle ricerche della 46enne svanita nel nulla, da tre giorni si cercava in maniera ininterrotta anche con l’elicottero, fino al tragico epilogo.
Sul luogo del macabro ritrovamento si è recata la dirigente della squadra mobile di Sassari, Bibiana Pala, che attende il medico legale e l’autorizzazione del pm. Il corpo, ad un primo esame superficiale, non presenterebbe segni di violenza.