“Guardi che non ho le bombe”, pensionato italiano arrestato in Thailandia

Sembra la scena di un film comico con protagonista Ben Stiller, ma quello che è accaduto ad un pensionato di Grosseto è tutto fuorchè divertente.

Giorgio Pasquinucci, 70 anni, è in cella da due giorni in Thailandia, in attesa di subire un processo che potrebbe infliggergli una pena di 5 anni. Motivo? Una semplice battuta all’aeroporto di Phuket. 

Pasquinucci, da buon toscano, ha cercato di sdrammatizzare i severi controlli della sicurezza thailandese: mentre la poliziotta controllava il suo zaino prima dell’imbarco, il 70enne grossetano si è rivolto all’agente dicendole “guardi che qui non c’ho mica le bombe”. Ma la poliziotta ha capito solo il termine “bombe”, molto simile all’inglese “bomb”, e ha immediatamente avvertito colleghi e superiori. L’uomo, che si trovava in Thailandia in vacanza insieme al fratello e ad un amico, viene arrestato e condotto nella cella dell’aeroporto.

Ora Pasquinucci rischia addirittura una pena di 5 anni di reclusione per procurato allarme. Il pensionato ha provato subito ad allertare l’ambasciata italiana in Thailandia, ma questa ha fatto sapere di non poter far nulla. Allora gli è stato affidato un avvocato d’ufficio, con cui riesce a parlare soltanto grazie ad un poliziotto che conosce l’italiano. Ora è in attesa di presentarsi davanti ad un giudice per rispondere dell’accusa di presunto procurato allarme: l’udienza è fissata per lunedì. Con tutta probabilità il 70enne verrà condannato e poi subito espulso.