Calabria, assassinato a colpi di fucile un commerciante di pneumatici. I carabinieri indagano

Ancora violenza a Gerocarne, paese in provincia di Vibo Valentia, Calabria. Un commerciante di pneumatici già noto alle forze dell’ordine, Domenico Stambè di 55 anni, è stato ucciso con diversi colpi di arma da fuoco al volto e su tutto il corpo. Nel momento in cui è stato ucciso, l’uomo si trovava in un terreno recintato proprio di fronte alla sua abitazione.

L’omicidio è avvenuto a Sant’Angelo di Gerocarne, vicino a dove l’uomo abitava. L’uomo, per la precisione, sarebbe stato ucciso con diversi colpi di fucile dei quali alcuni sparati a distanza ravvicinata. L’uomo è morto sul colpo. Sul luogo dell’efferato delitto si sono recati i carabinieri della Stazione di Soriano Calabro assieme al maresciallo Barbaro Sciacca e ai carabinieri dell’Arma di Vibo Valentia. Quello che gli inquirenti stanno cercando di capire ora come ora è se sia stato lo stesso Stambè ad aprire la porta di casa sua ai suoi assassini, o se quest’ultimo (o questi ultimi) siano entrati forzando il cancello.

Probabilmente si è trattato di un agguato. Seguendo i movimenti della vittima, l’uomo avrebbe cercato di ripararsi sul retro della sua abitazione ma i sicari l’hanno comunque raggiunto. Ora al vaglio degli inquirenti c’è il possibile coinvolgimento di Stambè e del fratello in un contesto di traffico d’armi che potrebbe essere collegato alla criminalità organizzata.