La figlia adolescente fa outing, il padre s’infuria e la stupra per dimostrarle il suo errore

E’ risaputo che per i ragazzi e le ragazze che scoprono un inclinazione sessuale differente da quella che il loro sesso di nascita imporrebbe, il momento psicologicamente più delicato è quello tra la scoperta e la confessione ai genitori, la paura è quella di non essere accettati per quello che si è, ma nessuno penserebbe che un padre venendo a conoscenza del fatto che la figlia è lesbica possa arrabbiarsi al punto da stuprarla per dimostrarle che il sesso migliore è con gli uomini, eppure è quello che è successo ad una ragazza inglese di 16 anni.

Questa disgustosa vicenda è stata riportata oggi su tutti i quotidiani inglesi, dopo che l’uomo è stato condannato a 21 anni di carcere con l’accusa di abuso sessuale e violenza su minore. La giusta condanna è stata possibile grazie al coraggio della ragazza, la quale, invece di chiudersi nella paura e nella colpa come molte altre ragazze nella sua condizione, ha fatto la cosa giusta denunciando il padre per la violenza subita.

Il giudice Andrew Lockhart nel suo verdetto ha ringraziato la ragazza per il coraggio dimostrato e si è scagliato duramente contro il padre ed il suo atto discriminatorio, umiliante e criminale, ecco le parole del giudice riportate da ‘Metro.co.uk‘: “Come ogni sedicenne che scopre di essere gay era in difficoltà con la sua identità ed ha deciso di dirtelo“, il giudice fa capire all’uomo che sua figlia cercava supporto morale ed accettazione, poi aggiunge: “Tu hai reagito con una incontrollabile rabbia e le hai voluto mostrare che il sesso con un uomo è migliore stuprandola”, sottolineando la scarsa sensibilità ed umanità del suo gesto, e conclude dicendo: “Questo stupro include degradazione ed umiliazione. La tua aggressione dimostra l’ostilità che provi per il fatto che sia lesbica“.