La lettera di Amy, che sta morendo di tumore: “Chi vuoi sposare mio marito?”

La storia di Amy Krouse Rosenthal, 52enne di Chicago, è così struggente da non sembrare vera. La donna ha rivolto un appello che è stato raccolto dal New York Times, il quale ha accettato di pubblicare la sua lettera nella quale la donna, malata terminale a causa di un cancro, ha lanciato un appello che ha commosso il mondo.

Il titolo è emblematico: “Volete sposare mio marito?”. “È da un po’ che volevo farlo, ma la morfina e la mancanza di gustosi cheeseburger interferiscono con le mie energie e con quel che resta della mia prosa” ha scritto la donna, che nella vita fa la scrittrice di libri per bambini.

“Sono stata sposata con l’uomo più straordinario per 26 anni. Pensavo di viverne almeno altri 26 insieme. Invece, volete sentire un scherzo di cattivo gusto?” scrive Amy. “Ho un cancro ovarico piuttosto esteso”. La donna precisa di non aver mai usato siti d’incontri e che secondo lei è il momento “per creare un profilo di Jason, basato sui 9.490 giorni vissuti insieme”. Così descrive il marito come un bell’uomo, un galantuomo, al quale adesso Amy vuole assicurare un futuro ancora felice.

“Lui è un uomo facile da innamorarsi” assicura “io ci sono riuscita in un giorno”. “Probabilmente ho solo pochi giorni per essere una persona su questo pianeta. Allora, perché sto facendo questo? Perché spero che la persona giusta legga questa lettera, trovi Jason, e inizi un’altra storia d’amore. Lascio questo spazio vuoto intenzionale di seguito come un modo di dare a voi due il nuovo inizio che vi meritate”.