Rod Stewart simula l’esecuzione dell’ISIS: polemiche. Lui: “Stavamo giocando a Game of Thrones”

Sono scaturite moltissime polemiche dopo che il 72enne Rod Steward, una delle più popolari rockstar inglesi, ha simulato assieme ad alcuni amici un’esecuzione nel deserto che richiama le macabre immagini che abbiamo visto a causa dello Stato Islamico. L’uomo si trovava vicino ad Abu Dhabi assieme a qualche amico prima di tenere un concerto, ed ha avuto l’idea, giudicata pessima dalla maggior parte dei suoi fan, di inscenare una finta esecuzione in mezzo alla sabbia.

Una scena che ricorda una realtà davvero macabra e purtroppo per nulla inscenata, che avviene a qualche centinaia di km di distanza: le esecuzioni dell’Isis. Il video, che ha fatto velocemente il giro della rete, ha scandalizzato moltissime persone, fan e non della rockstar inglese. Diffuso su Instagram, il video ha fatto il giro del mondo sui social nell’arco di poche ore ed ha scatenato tantissime polemiche.

Al che la star ha dovuto necessariamente scusarsi con il pubblico. “Invio le mie scuse più sentite a quanti siano rimasti offesi” ha scritto.
L’uomo ha anche cercato di giustificarsi sostenendo che il video fosse una sorta di simulazione de Il Trono di Spade, una popolare e violenta serie tv.