Francesca, studentessa mantovana di 24 anni, muore in Cina a causa di un malore sconosciuto

Francesca Piva, studentessa della Bocconi di 24 anni trasferitasi ad Hong Kong per completare la tesi, è morta ieri dopo un malore improvviso e ben 3 arresti cardiaci. Questa giovane e brillante ragazza sarebbe dovuta tornare in Italia entro giugno per discutere la tesi e laurearsi, ma prima che potesse fare ritorno dal suo viaggio di studio ha accusato quello che in principio sembrava una semplice influenza. Presto, però, si è accorta che le cure fornitegli dal medico non erano efficaci e sentendosi peggiorare si è recata in ospedale dov’è stata ricoverata.

Proprio durante la sua degenza in ospedale la giovane nativa di Revere (provincia di Mantova) è entrata in arresto cardiaco per ben tre volte e per ben tre volte lo staff medico ha cercato di rianimarla fino all’ultimo definitivo attacco. In questi giorni verrà effettuata un autopsia per comprendere le cause di una morte così precoce, i medici pensano si sia trattato di un virus fulmineo (forse Meningite). Nel frattempo i genitori della vittima si stanno recando in Cina per assistere all’autopsia e riportare la salma in Italia dove verranno celebrati i funerali. Nelle prossime ore, dunque, si avrà una soluzione al mistero che ha avvolto la morte di Francesca per adesso rimane il rammarico per una vita spezzata prima che potesse svilupparsi e fiorire.