Stati Uniti, due bambini in fin di vita dopo aver bevuto succo di mela

Festeggiava il decimo compleanno in compagnia della famiglia e assieme alla sorellina di quattro anni: tutto d’un tratto, ha iniziato ad avvertire fortissimi bruciori alla bocca e alla gola e così è stato ricoverato d’urgenza in ospedale assieme alla piccola sorella (che ha accusato gli stessi sintomi, con l’aggiunta di tosse accompagnata da sangue).

E’ quanto accaduto a Richie Zaragoza e Ginaya Mendoza, di Lancaster, in Pennsylvania, negli Stati Uniti, ancora in pericolo di vita (pur avendo risposto bene alle prime cure): secondo quanto riportato dal ‘Mirror’, a far stare male i due piccoli sarebbe stato del succo di mela.

All’interno del succo di frutta incriminato, infatti, ci sarebbe stata una dose di metanolo: e se nei succhi di frutta è naturalmente presente del metanolo, in questo caso potrebbe essere superata la soglia consentita. In tal senso si stanno svolgendo le indagini, per verificare se la ditta produttrice del succo in questione non abbia mancato in qualche fase della filiera produttiva.