Dona un rene alla compagna per la Festa della Donna: il gesto di un uomo di Torino

Un gesto di vero amore, ancor più se viene fatto alla vigilia dell’8 marzo, ovvero la Festa della Donna. Un uomo di 52 anni di Torino ha deciso di donare un suo rene alla compagna, di 44 anni, evitandole così la lunga attesa per un trapianto che chissà se e quando sarebbe mai arrivato.

Il trapianto è stato eseguito lunedì all’ospedale Molinette di Torino: sono proprio i medici del plesso ospedaliero a riferire l’accaduto, evidenziando come lo stesso sia stato un gesto di grande amore da parte dell’uomo per la sua compagna.

La donna, una 44enne, era risultata affetta da rene policistico: avrebbe dovuto affrontare mesi di dialisi in attesa di vedere completati gli esami di valutazione dell’eventuale donatore. Ma il gesto del compagno le ha permesso di saltare tutto questo iter.

L’operazione è tecnicamente riuscita e entrambi i pazienti sono ora ricoverati: lui in degenza, lei nella Terapia subintensiva della Nefrologia universitaria, diretta dal professor Luigi Biancone. Nel caso in questione, il trapianto è stato di rene da vivente pre-emptive (cioè preventivo), in laparoscopia dal donatore.

“Nel 30% dei trapianti da donatore vivente – spiega Biancone – il donatore è di sesso maschile e la percentuale è in progressivo incremento, sulla scia anche dell’aumento dei trapianti da vivente in Italia”.