400 euro per le famiglie povere, il Governo vara la carta prepagata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:37

Alla fine l’annuncio è arrivato. A darlo è stato proprio il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. In un’intervista a Repubblica, Poletti ha assicurato la card prepagata di 400 euro per 400mila famiglie povere.

Un fondo destinato alla lotta contro la povertà: Poletti sottolinea come sia la prima volta che un Governo si impegni in tal senso. “Non era mai accaduto”, precisa il ministro.

Il decreto dovrebbe svilupparsi in tempi molto rapidi. “Sulla base delle risorse disponibili ipotizziamo circa 400mila nuclei familiari con minori a carico, pari a un milione e 770mila individui – spiega Poletti Attualmente il Sia (sostegno inclusione attiva) è pari a 400 euro al mese che sarà elevato a circa 480 euro estendendo i requisiti di accesso. Stiamo ragionando su queste basi anche se spetterà al decreto attuativo definire la soglia di povertà che darà diritto al sostegno”. Il piano contro la povertà è di circa 1,6 miliardi di euro (complessivamente sono però due miliardi di euro, considerando anche le risorse europee) per una platea potenziale di 4,6 milioni di persone: “E’ un passo verso l’Europa – aggiunge Poletti – l’Italia avrà per la prima volta uno strumento universale su tutto il territorio nazionale per combattere la povertà”.

Nel frattempo, però, nessuna novità riguardo gli 80 euro elargiti dal precedente governo che in 966.000 si sono ritrovati a dover restituire. Si tratta di contribuenti titolari di ulteriori redditi che li hanno portati a superare la soglia fissata per avere diritto al beneficio: un pasticcio che ci auguriamo non capiti anche con questa nuova misura.