Immigrati, il Consiglio d’Europa contro l’Italia: basta incoraggiare gli arrivi illegali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04

Secondo il consiglio d’Europa, “L’Italia è generosa nel concedere la protezione internazionale, in particolare per ragioni umanitarie”. Queste sono le parole che si leggono in un rapporto su una missione in Italia condotta ad ottobre del 2016. La fotografia di un’Italia che accoglie troppo, spesso a sproposito: “L’utilizzo di clausole legali basate su ragioni umanitarie per l’immigrazione economica rischia di incoraggiare i flussi di migranti irregolari via mare dal Nord Africa”, sono le parole di Tomas Bocek, rappresentante speciale per le migrazioni e i rifugiati.

L’Italia, inoltre, è troppo lenta nelle procedure di rimpatrio e comunque non espelle abbastanza immigrati; non ha centri di accoglienza adeguati e non ricolloca velocemente chi ha diritto d’asilo. Con le sue politiche, incoraggia grandi flussi di immigrati clandestini per motivi economici.

Sarebbe più sensato mettere in piedi canali legali per l’immigrazione economica, con procedure da seguire nei Paesi di origine, invece di favorire coloro che entrano nel Paese in modo illegale” sempre secondo Bocek. Il rapporto è stato creato per monitorare la situazione dell’immigrazione in Italia. “Il rapporto fornisce una solida base per creare opportunità di cooperazione nei prossimi mesi per affrontare insieme i problemi individuati” si legge sul sito.