Calabria, commessa di 40 anni trovata senza vita in casa sua in una pozza di sangue

Il corpo di Antonella Lettieri, una donna di 40 anni che faceva la commessa e viveva da sola, è stato trovato ormai senza vita nella sua casa di Cirò Marina, in provincia di Crotone, in Calabria. Il corpo era riverso in una pozza di sangue sull’uscio. Secondo le prime analisi sul corpo, la donna sarebbe stata uccisa con un colpo alla testa, violento, inferto con un corpo contundente. Tutta la sua casa era a soqquadro.

La vittima è stata trovata da un parente che l’ha raggiunta a casa, preoccupato, perché non si era recata al lavoro nel negozio di alimentari gestito da una parente dove era impiegata. Accanto al corpo della donna, che indossava il gubbino, c’era un telefono cellulare. Adesso i carabinieri di Ciò marina e gli specialisti della scientifica stanno indagando sul caso, e starebbero vagliando la posizione di alcune persone.

Sul luogo si sono recati il pm di turno ed il medico legale. Non si esclude, data la dinamica dei fatti, che la donna possa stata essere uccisa in quanto tutta la casa è stata trovata in un completo disordine. I carabinieri stanno cercando di capire l’esatta dinamica della morte della donna. Il Pubblico Ministero di turno ha disposto l’autopsia sul corpo della donna per comprendere come sia morta.