L’ex moglie di Muccino Elena Majoni si confessa: “Quello schiaffo mi è costato la carriera”

In occasione della Festa della Donna di ieri, Elena Majoni ha rilasciato un intervista a ‘La ventisettesima ora’ rubrica del ‘Corriere.it‘ in cui parla degli anni di matrimonio con Gabriele Muccino, un idillio quello con il regista che si è trasformato in un incubo subito dopo i primi anni di matrimonio.

I due si erano sposati nel 2002, tutto sembrava andare per il meglio dato che dopo un anno era nato anche il primo (e unico) figlio della coppia, ma subito dopo il vero carattere del regista è emerso, la Majoni racconta che era sempre nervoso e quando litigavano lui chiudeva sempre le discussioni con la violenza fisica. L’episodio che ha fatto decidere alla donna di rinunciare ad un matrimonio infelice e potenzialmente pericoloso si è verificato un estate nella villa in Toscana: dopo una discussione accesa Muccino per chiuderla l’ha colpita con un forte schiaffo sull’orecchio, gesto che le è costato il funzionamento del timpano.

Da quel momento in poi la donna non è più riuscita a suonare, a causa di quel problema non riusciva a sentire la sua musica. Frustrata sia in casa che a lavoro Elena decide di chiedere il divorzio, un processo che, viste le circostanze, le ha consentito di ottenere sia il mantenimento che l’affidamento esclusivo del bambino. L’intervista si conclude con una considerazione, un consiglio per tutte le donne che si trovano nella sua condizione: “Spero possano sensibilizzare la coscienza pubblica anche nei confronti delle tante donne nella mia stessa situazione che ancora adesso camminano a testa bassa”.