Mantova, muratore 38enne accoltella l’ex e cerca di uccidersi di fronte alla loro bimba di 2 anni

Un muratore 38enne di origine russa, Konstantin Kossiivitsov, ha cercato di ammazzare l’ex compagna e quindi di uccidersi. E’ avvenuto ieri sera a Mantova: l’uomo si è recato a casa della sua ex donna, e quando lei ha aperto la porta, lui non le ha dato neppure tempo di difendersi e l’ha accoltellata alla fronte con un lungo coltello. L’aggressione è avvenuta di fronte alla bambina della coppia, di soli due anni, che viveva con la madre.

La donna, di 33 anni e di nome Francesca Cadioli è caduta a terra in una pozza di sangue.

Domestic Violence

L’uomo subito dopo si sarebbe caricato in casa della vittima: è stata la madre della donna a dare l’allarme. Sul luogo del tentato omicidio sono intervenuti i Vigili del Fuoco assieme alla polizia. Le forze dell’ordine assieme al 118 sono entrate subito nell’appartamento della donna ed hanno visto la 33enne esanime che giaceva nel sangue, mentre l’uomo cercava di ammazzarsi colpendosi ripetutamente con un coltello.

La corsa verso l’ospedale è stata immediata. Tutti e due sono in condizioni molto gravi. Ora i medici stanno facendo il possibile per cercare di salvare loro la vita. Sotto choc la bambina della coppia che ha assistito a questi momenti di pura follia.