Mondonico shock: l’ex allenatore rivela, ‘il tumore è tornato’

“La bestia è tornata”. Con questo messaggio l’ex allenatore Emiliano Mondonico ha rivelato di essere nuovamente in lotta contro il tumore. Una notizia che arriva come un fulmine a ciel sereno in occasione del 70esimo compleanno dell’uomo che per anni ha guidato, tra le altre, Cremonese, Atalanta, Torino e Napoli. “La malattia non mi permette di essere al 100%, ma la metterò al tappeto”, ha dichiarato a Il Giornale Mondonico colpito sei anni fa da un tumore allo stomaco che pensava di aver sconfitto cinque anni fa ma che sfortunatamente si è ripresentato. Il tecnico di Rivolta d’adda lo aveva annunciato pubblicamente dicendo, “Sono guarito: ho sconfitto il tumore. In questi mesi in ospedale non ho pregato per me, ma per i bambini malati ricoverati in ospedale”. La situazione è radicalmente cambiata nelle ultime settimane ma, con la sua grinta di sempre, l’allenatore è intenzionato a combattere di nuovo: “Le battaglie più difficili – ha raccontato nel corso dell’intervista – le sto combattendo per mettere al tappeto la brutta bestia che bussa alla mia porta. Ma io non mi arrendo. Se tornerò ad allenare? La malattia non mi permette di essere al 100% e se non sei al massimo non puoi buttarti nella mischia. Mi consolo con quelle cinque cose terribili che mi hanno tolto dallo stomaco”.

La sua carriera è iniziata nel 1979 alla guida della Cremonese ma negli anni seguenti, fino al 2012, Emiliano Mondonico ha allenato molte altre squadre, dal Como all’Atalanta, dal Torino al Napoli, dal Cosenza alla Fiorentina, chiudendo la sua carriere alla guida di AlbinoLeffe e Fiorentina. Vanta una Coppa Italia conquistata con il Torino, una finale di Coppa Italia raggiunta insieme all’Atalanta ed un terzo posto nel Campionato di serie A 91-92 con il Torino. L’anno seguente è arrivato in finale di Coppa Uefa contro l’Ajax, dopo aver eliminato il Real Madrid in semifinale. Da ricordare anche la semifinale conquistata in Coppa delle Coppe con l’Atalanta.

Daniele Orlandi