Foggia, autista bus non salta la fermata: 23enne lo aggredisce con un martelletto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:05

Alzi la mano chi non si è mai ritrovato a maledire un autobus per averci fatto aspettare più del previsto sotto la pensilina, o a litigare con un conducente perchè non si è fermato a questa o quella fermata.

A Cerignola, in provincia di Foggia, un giovane di 23 anni è andato fin troppo oltre. Una volta salito sul mezzo, ha cominciato a chiedere al conducente di saltare alcune fermate perchè l’autobus – a detta sua – si trovava in ritardo rispetto alla tabella di marcia. L’autista, un 43 enne che prestava servizio sulla linea Andria-Foggia, ha rifiutato categoricamente di sottostare alle discutibili richieste del giovane, che era salito sul mezzo della società Ferrovie del Gargano a Canosa di Puglia.

Al secco “no” del conducente, il 23enne ha reagito in maniera violenta, afferrando il martelletto presente a bordo e colpendo alla testa l’autista. L’aggressione è avvenuta alla fermata di viale Dalla Chiesa. In seguito al fatto violento sono subito intervenuti i carabinieri: gli agenti hanno bloccato ed arrestato il giovane, che risponde al nome di Luigi Fratepietro. Alle indagini eseguite dalle forze dell’ordine è emerso che il 23enne aveva alcuni precedenti penali: risponderà di lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, tentata estorsione e interruzione di pubblico servizio.