Olanda-Turchia, tensione alle stelle: al consolato olandese sventola la mezzaluna

La decisione dell’Olanda di cancellare il volo del ministro degli Esteri turco, diretto a Rotterdam per partecipare ad un comizio pro-Erdogan, ha mandato su tutte le furie le autorità turche. Già nella giornata di ieri, lo stesso leader turco aveva aspramente criticato la scelta, definendo i governanti olandesi dei “fascisti”.

Il ministro degli Esteri turco, Cavuzoglu, doveva recarsi a Rotterdam per prendere parte ad un incontro volto a convincere la comunità turca residente in Olanda a votare “sì” al prossimo referendum costituzionale che darebbe il là alla svolta autoritaria imposta da Recep Erdogan.

“Non ci accontenteremo delle scuse olandesi, ci saranno ripercussioni – ha promesso Cavusoglu -. Stiamo pianificando ogni passo. E ci aspettiamo che il resto dell’Europa condanni duramente l’atteggiamento olandese”.

E intanto la Turchia prosegue nella sua ‘guerra fredda’ con l’Olanda.  Dopo che nella serata di ieri le autorità turche hanno proceduto alla chiusura dell’ambasciata olandese ad Ankara e del consolato olandese a Istanbul, sullo stesso consolato questa mattina è stata issata la bandiera turca. E’ stato un individuo non meglio identificato a sostituire il consueto tricolore olandese e ad issare la mezzaluna della Turchia. Tutto questo mentre all’esterno del consolato un gruppetto di persone inveiva contro la “maledetta e razzista Olanda”.