Lui rifiuta le sue avance e lei lo minaccia con martello e katana: arrestata per stalking una donna

Lei continuava a perseguitarlo, ma lui non voleva saperne nulla delle sue avance. Quindi lei ha pensato bene di minacciarlo con una katana e con un martello. L’episodio di stalking è avvenuto ieri mattina ad Ancona: è stato l’uomo perseguitato a chiamare il 113 chiedendo aiuto con voce allarmata e facendo convogliare tutte le Volanti nella zona. L’uomo si era nascosto in mezzo alle auto per fuggire alla furia della donna respinta.

La donna da tre anni perseguitava l’uomo, conosciuto nel 2014, con avance e minaccia, con stalking telefonico e con modi assai poco garbati per convincerlo a cedere. Ma lui, sempre garbatamente, ha rifiutato tutte le avance. La stalker non si è data per vinto  e ieri alle 11 ha pensato bene di presentarsi nel parcheggio con la sua macchina sbarrandogli la strada e di scendere con la scimitarra ed il martello.

L’uomo è fuggito ed ha chiamato i carabinieri, che sono riusciti a rintracciare la donna mentre cercava di nascondersi fra la folla. La donna aveva nel bagagliaio la katana con una lama di 21 cm ed il martello, che non ha giustificato. La stalker si è rifiutata di parlare con i carabinieri ed è stata arrestata per atti persecutori aggravati dal porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere.