14 Marzo 2017: si festeggia Santa Matilde di Germania

Il Duca Enrico I che chiede in sposa Matilde di Ringelheim

Il 14 Marzo la Chiesa Cattolica celebra il dies natalis di Santa Matilde di Ringelheim, regina di Germania.

Venerata come santa anche dalla Chiesa Evangelica, Matilde nacque a Enge, in Vestfalia, nell’895 circa, dal conte sassone Teodorico di Ringelheim e da Rainilde di Frisia.

Fu educata dalla badessa Matilde, sua nonna, che la allevò nel monastero di Herford, ove rimase fino al 909, quando fu data in sposa a Enrico I di Sassonia detto “l’Uccellatore”.

Alla morte di Corrado I di Franconia questi, che era figlio del duca di Sassonia Ottone l’Illustre, succedette al trono di Germania.

Matilde diede alla luce cinque figli, il primogenito dei quali fu l’imperatore Ottone I di Sassonia detto “il Grande”.

Generosa e caritatevole verso tutti Matilde conduceva una vita monacale, dedicandosi alle pratiche religiose e all’elemosina. Fece inoltre costruire numerosi monasteri ed ospedali.

Alla morte di Enrico nel 936, Matilde lasciò tutta la sua eredità ai figli e si ritirò nella residenza di campagna dov’era nata.

Rientrò a corte per partecipare ad alcuni affari di stato fino a quando, nel 962, dovette recarsi a Roma per ricevere la corona imperiale.

Nel 967, ormai ritiratasi in monastero, fu colpita da una febbre persistente che piano piano si aggravò e ne causò la morte, il 14 Marzo 968, nel monastero di Quedlinburg dove fu sepolta.

Fu proclamata per acclamazione santa subito dopo la morte.

MDM