Torino, stupri di gruppo durante sedute spiritiche: tre arrestati

Due uomini intorno ai settant’anni e un giovane sui 19 anni sono stati arrestati a Torino. L’accusa è molto pesante: i tre individui sono accusati di aver abusato per molto tempo di una studentessa nella mansarda di un’abitazione del capoluogo piemontese. Il tutto in occasione di alcune sedute spiritiche, dove i tre arrestati si spacciavano per santoni.

Gli arresti sono stati eseguiti dalla squadra mobile di Torino: si tratta di un sedicente mago di 69 anni e i suoi complici, un uomo di 73 anni e un ragazzo di 19 anni. La violenza sessuale sarebbe stata aggravata dall’uso di sostanze narcotiche o stupefacenti e dalla minore età della vittima. E’ stata la stessa giovane vittima a denunciare l’accaduto: grazie al suo gesto, è stato possibile avviare le indagini. Durante le sedute la giovane, che all’epoca dei fatti era minorenne, è stata narcotizzata e violentata. Le indagini proseguono per stabilire se ci siano altre vittime.

Come riportato dal “Corriere della Sera”, l’uomo, attribuendosi poteri nel campo esoterico, aveva convinto la ragazza di essere vittima di forti negatività e, di conseguenza, a sottoporsi a riti di purificazione consistenti in rapporti sessuali, anche di gruppo, svolti sotto l’effetto di sostanze che la rendevano semi-narcotizzata.

Per minacciare la giovane, i tre aguzzini filmavano gli abusi e promettevano di diffonderli pubblicamente se la ragazza non avesse mantenuto la bocca chiusa.