15 Marzo 2017: si festeggia Santa Luisa di Marillac

Il 15 Marzo la Chiesa cattolica venera Santa Luisa di Marillac, vedova e religiosa.

Nata a Parigi il 12 agosto 1591 in circostanze poco chiare, Luisa era figlia illegittima del cavaliere Luigi I di Marillac.

Morto il padre, nel 1604, la piccola fu inviata in una pensione per ragazze, dove le fu insegnato a svolgere i lavori domestici.

All’epoca, già spinta da una profonda e sincera vocazione religiosa, frequentava le suore cappuccine dette “Figlie della Croce” e, credendo di diventare una di esse, fece voto di servire Dio e il prossimo.

Invece, all’età ventidue anni, Luisa sposò Antoine Le Gras, uomo onesto e pio, segretario agli ordini della regina madre, Maria de Medici, da cui ebbe un figlio.

Gravemente malato, questi morì di tubercolosi il 21 dicembre 1625, cosicché ella poté dedicarsi pienamente alla sua vocazione e alle opere pie.

Il 25 marzo 1642, insieme con quattro suore – le “figlie dei campi”, così chiamate poiché erano giovani contadine -, e sotto la guida di San Vincenzo de Paoli, pronunciò i voti e si offrì totalmente al servizio di Cristo.

Nacquero così le Figlie della Carità (chiamate anche Suore di San Vincenzo de Paoli), che si occupavano di raccogliere i diseredati dalla strada, di assistere i poveri, i vecchi e gli ammalati; fornivano ricovero ai ragazzi senza tetto e insegnavano nelle carceri.

Colpita da malattia nel Febbraio 1660, Luisa morì il 15 marzo dello stesso anno e fu sepolta nella cappella dell’attuale casa madre delle Figlie della Carità a Parigi, dove tuttora riposa.

Fu beatificata il 9 maggio 1920 e canonizzata l’11 marzo 1934 dal Papa Giovanni Paolo XXIII.

MDM