Minaccia il suicidio, l’amico camionista la tiene al telefono per farla desistere: multato

Una vicenda kafkiana quella avvenuta ad un camionista di 56 anni, un autotrasportatore di Chiampo, provincia di Vicenza. Secondo quanto riferito dalle parti, l’uomo, lunedì pomeriggio, stava percorrendo via della Ceramica in zona Fiera quando ha ricevuto una telefonata, mentre stava guidando. A telefonare era stata una sua amica di 28 anni in preda ad una crisi di depressione: la donna, che vive nel Padovano, minacciava di gettarsi nel Brenta e di togliersi la vita.

L’uomo allora, sempre guidando, avrebbe intrattenuto la donna al telefono con tutte le sue forze per cercare di farla desistere dal malsano proposito suicida. Ma evidentemente per la pattuglia della polizia locale che l’ha fermato, questo non significava nulla. Perché il camionista 56enne è stato intercettato dalla polizia locale al telefono mentre guidava, è stato fermato, ed è stato multato.

Una multa di 110 euro e ben cinque punti in meno sulla patente per essere rimasto al telefono con la donna che stava minacciando il suicidio. Non solo, la polizia locale non ha neppure voluto controllare e confermare la veridicità di quello che il 56enne affermava: multa e via. Per fortuna la donna, racconta il camionista, è stata aiutata nel frattempo da un’altra persona che si trovava sul luogo.