Padova, adolescenti vogliono farsi un selfie sui binari: l’agricoltore li prende a sassate

A Piombino Dese, in provincia di Padova, tre adolescenti sono stati visti da un agricoltore mentre si dirigevano al centro della linea ferroviaria Venezia Bassano per scattarsi i soliti selfie. L’uomo, un agricoltore di 65 anni della zona che stava lavorando tagliando la legna, li ha visti mentre si mettevano al centro dei binari: una moda pericolosissima per la quale tanti ragazzi hanno già perso la vita. “Non volevano andarsene” ha raccontato il 65enne.

“Quando mi sono avvicinato ho tirato terra e sassi perché sapevo che il treno sarebbe arrivato: sono scappati, insultandomi. Li avevo visti arrivare, dall’altra parte della linea ferroviaria, lato est. Avranno avuto fra i 14 ed i 16 anni: due ragazzi e una ragazza. Gridavano e ridevano; poi si sono avvicinati alla linea ferrata cercando di non farsi notare” ha proseguito nel racconto l’agricoltore.

“A quel punto non ci ho più visto: ho iniziato a gridare, a dirgli di tutto e uno dei tre stava con il telefono in mano e insieme vicini per un selfie. Mi sono messo a correre verso di loro: sapevo che di lì a poco sarebbe passato il treno da Venezia. Non mi ascoltavano e allora ho preso dei sassi, erba e terra e ho iniziato a intimarli che avrei chiamato i carabinieri. Solo a quel punto sono andati via velocemente, forse anche per paura che li avessi riconosciuti”. Il treno per Bassano è arrivato qualche istante dopo. Chissà cosa sarebbe avvenuto se non ci fosse stato l’agricoltore.