USA: studentessa australiana fuori sede muore nel sonno a 21 anni

Abbey Trinca era una giovane (21 anni) e bella ragazza australiana residente in Florida che è morta nel sonno qualche giorno fa. Trasferitasi giovanissima negli USA, a soli 17 anni, per frequentare l’università ed inseguire il sogno di diventare una golfista professionista, Abbey conduceva una vita sana e regolare, priva delle classiche esagerazioni che contraddistinguono i giovani della sua età.

I suoi coinquilini raccontano che la sera del 26 febbraio Abbey si era andata a coricare presto come al solito, ma che il giorno dopo, nonostante la chiamassero a gran voce non si svegliava, solo in un secondo momento si sono accorti che la ragazza era morta ed hanno chiamato la polizia. Informati della dolorosa scomparsa della figlia, i genitori si sono detti devastati dal dolore e sicuri che la morte sia avvenuta (inspiegabilmente data l’età) per cause naturali. Pochi giorni dopo hanno aperto una raccolta fondi per far si che la salma di Abbey potesse tonare a Melbourne (sua città natale) e in soli 10 giorni sono riusciti a raggiungere la cifra necessaria per affrontare l’ingente spesa.

Questa infausta tragedia è emersa solo oggi in Europa e già molti hanno condiviso status di condoglianze sulla pagina Facebook della sorella, la quale ha voluto ricordarla con un commovente post: “Riposa in pace mia straordinaria sorella. È devastante che ci hai lasciato così presto. Non dimenticherò mai ciò che abbiamo condiviso, tu eri la mia migliore amica e mi hai spinta a crescere e mi hai insegnato tutto ciò che solo una sorella può insegnare”.