Francia, trovati tre bambini morti nei sacchi della spazzatura. Arrestati i genitori

Un circolo di orrore in Francia, a Pontarlier, in Borgogna, nella zona orientale del Paese. Una coppia sposata è stata arrestata con una accusa davvero terrificante: avrebbero ucciso i loro tre bambini e ne avrebbero occultato i corpi. È stato proprio il padre delle vittime a rivolgersi alla polizia: si sarebbe recato dalle forze dell’ordine raccontando che la moglie, una 30enne, avrebbe confessato tutti gli omicidi. Lui avrebbe trovato i sacchetti in soffitta, che emanavano un cattivissimo odore: i sacchetti contenevano i corpi senza vita dei figli della coppia, appena nati.

Ma la versione del ritrovamento e dell’innocenza del padre non sembra convincere gli inquirenti, che sospettano di tutti e due. Secondo il quotidiano francese France Soir, la tesi sarebbe quella della gravidanza indesiderata che avrebbe portato la coppia a liberarsi dei figli. La polizia una volta recatasi a casa della coppia ha, in effetti, ritrovato i corpi senza vita dei tre bambini.

Nello specifico, si trattava dei corpi di due gemellini, e di quello di un neonato di qualche tempo fa. I corpi erano dentro dei sacchetti. La coppia ha altri due figli. Adesso sarà l’autopsia a dover stabilire come e quando siano morti i bambini, per poter poi appurare le responsabilità della coppia. Secondo le prime informazioni, però, i bimbi sarebbero stati uccisi appena nati. I genitori sono stati arrestati.