Perù colpito da El Nino: fiumi di fango inondano le città, almeno 12 morti

Veri e propri fiumi di fango hanno interamente inondato città e paesi del Perù, provocando la morte di almeno dodici persone. Le piogge intense degli ultimi giorni hanno creato imponenti fiumi e provocato numerose frane, creando il caos in tutta la nazione e minacciando anche la sicurezza degli abitanti di Lima, città da dieci milioni di abitanti nella quale non piove quasi mai; è la conseguenza di El Nino, fenomeno climatico caratterizzato da un importante aumento delle temperature dell’acqua superficiale degli oceani che ha come conseguenza la formazione di perturbazioni imponenti, dalle piogge intense fino a tifoni e cicloni, che possono colpire anche zone nelle quali piove di rado.

In Perù le piogge torrenziali hanno provocato decine di inondazioni e frane fangose, che hanno invaso i centri abitati e distrutto case e aziende, trascinando con sè tutto quello che incontravano lungo il loro percorso. Dallo stato arrivano video dei difficili salvataggi effettuati dai soccorritori: centinaia di persone tra villaggi, paesi e città, sono rimaste imprigionate nelle loro case o si sono rifugiate sui tetti, circondate dall’acqua e sono state tratte in salvo, in alcuni casi, anche con l’utilizzo di scale o carrucole.

Daniele Orlandi