NCD cambia nome: nasce Alternativa Popolare. Alfano: “Primarie per la leadership”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:18

“Noi siamo alternativi ai lepenisti, alla sinistra dell’indietro tutta, a chi ha in mente solo la ruspa, a chi dice “no”, a chi non ha cura della Repubblica”. Con queste parole Angelino Alfano ha comunicato ai partecipanti all’assemblea nazionale del Nuovo Centrodestra, tenutasi a Roma, il cambio di nome del movimento politico che è tutt’ora al Governo insieme al Partito Democratico.

Si passa, infatti, da NCD a “Alternativa Popolare”, per offrire un’alternativa “a liberali e moderati”.

“Noi vogliamo favorire l’incontro con chi ha gli stessi ideali pur trovandosi oggi in posizioni diverse. Vogliamo favorire l’incontro senza voler guidare la creatura finale – ha detto Angelino Alfano – Il metodo che noi proponiamo è uniamoci e poi sia il popolo con delle primarie a scegliere il leader di un raggruppamento liberal-popolare. È un metodo democratico. Proponiamo primarie non solo per il leader ma anche per i parlamentari”.

L’attuale ministro degli Esteri ha provato anche a tracciare un quadro relativo alle proposte che Alternativa Popolare dovrà mettere in campo. “Noi proponiamo un fisco all’americana, un grande patto per la povertà, un piano per favorire le assunzioni nelle imprese. Chi vince deve poter guidare nuova creatura, chi perde deve dare una mano di aiuto a chi vince e chi vince non deve cacciare chi vince sennò somigliamo ad altri partiti”.