USA, altro ‘assalto’ alla Casa Bianca: “Ho una bomba”, fermato un uomo

Si stava dirigendo con tutta tranquillità verso la residenza presidenziale. Fortuna ha voluto che l’uomo alla guida dell’auto si sia imbattuto nel posto di blocco degli agenti della polizia. Quando è stato fermato, l’uomo ha riferito di avere con sè un ordigno.

A riferirlo è l’emittente statunitense CNN, che ha specificato come l’uomo sia stato poi sottoposto a controlli.

Le verifiche effettuate sulla vettura si sono concluse con esito negativo: nessun ordigno esplosivo è stato rinvenuto all’interno del mezzo. Ma alla Casa Bianca è scattato comunque l’allarme ed è stato alzato il livello di sicurezza.

Va detto che il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, non si trovava all’interno della residenza al momento dell’accaduto.

Questo episodio è solo l’ultimo di una serie di ‘azioni’: poche ore prima, una persona aveva invece cercato di saltare le recinzioni per avvicinarsi alla residenza, ma è stato intercettato dal Secret service, il servizio speciale al quale è affidato il controllo sulla sede presidenziale.

Qualche giorno fa, invece, si è palesata una falla nel sistema di sicurezza. L’intruso, in questo caso, è riuscito ad aggirarsi a pochi metri dall’edificio violando le 16 aree riservate nel parco. L’uomo, chiaramente disturbato, ha poi rivelato di avere un appuntamento notturno con Trump.