Usa: si svegliano per andare a scuola e trovano genitori morti d’overdose

Si sono svegliati ed hanno trovato i propri genitori morti sul pavimento del bagno. E’ accaduto in Ohio, nella cittadina di Centerville. Protagonisti di questa tragica vicenda di cronaca sono una coppia di coniugi di 36 e 34 anni e i loro figli, di età compresa tra i 9 e i 13 anni.

E’ stato proprio il più grande a fare la drammatica scoperta. Svegliatosi in tarda mattinata dopo che nessuno l’aveva chiamato per andare a scuola, il giovane ha trovato i propri genitori riversi in terra, ormai deceduti. “Non respirano, sono molto freddi”, ha dichiarato durante la chiamata d’emergenza effettuata al 911. Brian Halye e sua moglie Curtney avevano due figli a testa nati da precedenti relazioni, i quali sono stati ora affidati alle cure dei rispettivi genitori. Un precedente, però, accende un campanello d’allarme per gli inquirenti impegnati nel ricostruire la vita privata dei due coniugi: il padre della donna era deceduto a sua volta nel 2007 a causa di un’overdose. Questo elemento potrebbe essere la chiave di volta delle indagini. Chi ha fornito loro la dose letale? E da quanto tempo la coppia faceva uso di eroina?

Per il momento, come riporta il Dayton Daily News, si sa per certo che Brian Hayle era un pilota d’aerei presso la compagnia Spirit Airlines, la quale ha confermato la notizia tramite un comunicato ufficiale. Si attendono gli esiti delle autopsie per determinare con esattezza cosa abbia causato il decesso della coppia.

Giuseppe Caretta