Brescia, litiga con la fidanzata e le rompe costole e fegato: arrestato 37enne

Le ha rotto le costole, leso il fegato e sfigurato il viso dalle botte. Ha rischiato grosso la 31enne bresciana che è stata picchiata dal fidanzato e convivente a Bagnolo Mella. La madre della 31enne ha trovato così la figlia nel suo appartamento di Bagnolo dopo la furiosa litigata con il fidanzato, col quale stava da alcuni mesi. L’uomo è fuggito, ma dopo qualche giorno è stato rintracciato dai militari che l’hanno trovato.

Per lui, custodia cautelare in carcere e l’accusa di lesioni gravissime. Secondo una prima ricostruzione i due fidanzati, bresciani, avrebbero iniziato a litigare la sera prima in un locale a Travagliato. Lungo tutto il tragitto a casa l’uomo ha picchiato ancora la ragazza. Dopo di che la litigata è continuata a casa di lei, e il 37enne, già conosciuto alle forze dell’ordine, ha aggredito la ragazza e l’ha picchiata selvaggiamente. Anche quando era a terra, priva di sensi, lui ha continuato a picchiarla.

La madre l’ha raggiunta quando la ragazza, spaventatissima, ha chiamato i soccorsi. La ragazza di trova al Civile, in rianimazione, ed è stata dimessa con una prognosi di 90 giorni; ed il fidanzato è stato rintracciato e arrestato dopo qualche giorno. Per lui, accuse di lesioni gravissime.